Sei in » Cronaca
27/01/2016 | 12:58

Un ragazzo 28enne di Cursi ha raggiunto il carcere di Borgo San Nicola perché sorpreso a spacciare - stando alla versione dei Carabinieri di Maglie - nonostante fosse sottoposto ad un regime di detenzione domiciliare sempre per reati in materia di droga.


La sede del Comando Provinciale


Cursi. Proseguono senza sosta le attività di prevenzione delle forze dell’ordine salentine volte a contrastare reati inerenti le sostanze stupefacenti. Un grande lavoro, quelli dei Carabinieri provinciali, che prevede una serie di perlustrazioni volte ad individuare chi potrebbe essere in possesso di droga, anche partendo da precedenti. Ciò soprattutto in risposta ad un’ingente domanda, da parte dei cittadini, di maggiore sicurezza all’interno del territorio salentino. O meglio, un’esigenza più che una vera e propria richiesta. Ad esempio, ieri pomeriggio, i Militari della Stazione di Maglie – a seguito di uno specifico servizio finalizzato alla repressione dello spaccio di stupefacenti – hanno tratto in arresto un 28enne di Cursi, già noto alle forze dell’ordine, per ripetute violazioni delle norme inerenti gli stupefacenti, per le quali è stato più volte tratto in arresto.

Il giovane, che era già sottoposto alla detenzione domiciliare (sempre per reati in materia di droga) è stato colto in flagranza dello spaccio di una dose di eroina ad un 48enne di Montesano Salentino. Nell’immediatezza dei fatti, peraltro, è stata eseguita una perquisizione personale e domiciliare che tuttavia ha dato esito negativo.

L’acquirente allora è stato segnalato alla Prefettura di Lecce in qualità di assuntore di sostanze stupefacenti ai sensi dell’art. 75 DPR 309/90.

Mentre invece il ragazzo di ventotto anni – in virtù della violazione dell’art. 73 del medesimo decreto, e in ragione della violazione delle prescrizioni imposte dalla detenzione domiciliare, come impartite dal Magistrato di Sorveglianza – è stato tratto in arresto e, a seguito delle formalità di rito, accompagnato presso la Casa Circondariale di Lecce.         




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |